■■■

staglieno: angeli e demoni

■■■
20-05-2019

Staglieno: museo a cielo aperto!

Eccovi una piccola news de #IlRavera:

Per secoli i morti vennero seppelliti attorno alle parrocchie, nelle cripte o addirittura in nicchie ricavate nelle pareti: solo i nobili più ricchi o gli ecclesiastici di altissimo rango potevano avere una sepoltura individuale, caratterizzata da una lastra su cui era rappresentato il defunto in posizione giacente, come se fosse addormentato (anche se non mancano casi macabri in cui il committente volle che fosse evidente che si voleva rappresentare un cadavere). Nell’Ottocento, quando anche la borghesia poté avere tombe monumentali, si diffuse a Staglieno una versione intimistica del “gisant” medievale, in cui le fattezze del volto dei personaggi raffigurati esprimessero soprattutto serenità.

Non solo tesoro d’arte, il cimitero è anche un prezioso scrigno di storie e racconti, custoditi da una pletora marmorea di angeli – e qualche demone - la cui fama ha a volte eclissato quella dei loro committenti, se non addirittura quella dei loro autori. Il tour “Staglieno: angeli e demoni” ripercorre la storie delle più famose sculture di Staglieno, alla scoperta della vita quotidiana, dei sogni e delle speranze che un’intera città vi ha riversato all’interno per quasi due secoli! Vi aspettiamo domenica 2 giugno alle 14:30

Info: 010 099 5560 - whatsapp al 347 607 34 28

 

 


  • luglio 2019
  • giugno 2019
  • maggio 2019
  • aprile 2019
  • marzo 2019
  • febbraio 2019
  • gennaio 2019
  • ottobre 2018
  • agosto 2018
  • maggio 2018
  • aprile 2018
  • febbraio 2018
  • gennaio 2018
  • dicembre 2017
  • novembre 2017
  • ottobre 2017
  • settembre 2017
  • luglio 2017
  • giugno 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014