■■■

exsplora il gelato

■■■
24-05-2014

 

Correva l'anno 1570 quando Bartolomeo Scappi "Cvoco secreto di Papa V" diede alle stampe quella che è unanimemente considerata la più grande raccolta di ricette del XVI secolo, ove si trova - oltre alla prima raffigurazione conosciuta di una forchetta - anche un'incredibile "pizza napoletana" che - in mancanza del pomodoro, ancora considerato una pianta velenosa e di qualità sconosciute come il continente da cui proveniva - era invece un luculliano trionfo di dolci condito di fichi, datteri, mandorle e (come voleva la corte pontificia del tempo) ogni ben di Dio.
Ebbene, Rosa di Via Cairoli si è cimentata con questa ricetta cinquecentesca allo scopo di trovare un qualche gusto da abbinare alle giornate dei Rolli: il risultato è uno spettacolare gelato - abbastanza un unicum, dato che richiede un impegno davvero "rinascimentale" - che gli exsploratori che parteciperanno alle iniziative previste per la giornata di domani in Via Garibaldi e in tutto il centro storico potrebbero avere la curiosità di assaggiare... Dato che il nome filologicamente corretto, "Pizza napoletana secondo lo Scappi", finisce per essere francamente poco invitante, il nome del gelato è un più allettante "gusto Rolli"... per sentire il sapore delle storie passate!


  • marzo 2019
  • febbraio 2019
  • gennaio 2019
  • ottobre 2018
  • agosto 2018
  • maggio 2018
  • aprile 2018
  • febbraio 2018
  • gennaio 2018
  • dicembre 2017
  • novembre 2017
  • ottobre 2017
  • settembre 2017
  • luglio 2017
  • giugno 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014