■■■

che giorno e'? epifania, pasquetta e re magi con le storie nascoste

■■■
07-06-2014

CHE GIORNO E'? EPIFANIA, PASQUETTA E RE MAGI CON LE STORIE NASCOSTE

“Nn è ke ti confondi? Pasquetta è il lunedì dopo Pasqua!” è la risposta di utente di Yahoo Answers a chi si domandava “Perché l'Epifania è chiamata anche Pasquetta?”

Nel mondo del linguaggio telegrafico degli sms (che bisogna comunque guardare con attenzione perché sembrano essere i luoghi del futuro – LOL!) Pasquetta è effettivamente il lunedì successivo alla domenica di Pasqua, giorno deputato alle gite “fuori porta”, ma a Genova – e non solo qui – “Pasquetta” era effettivamente la denominazione usuale della festa dell'Epifania.

Come mai?

Per saperlo, dobbiamo andare indietro nel tempo fino all'alto Medio Evo, un periodo in cui la risposta alla banale domanda “Che giorno è?” era tutt'altro che scontata. In un'epoca in cui il calcolo del tempo era appannaggio di pochi specialisti, la maggior parte delle persone era al massimo in grado di dire il giorno della settimana e, “a spanne”, la stagione: non a caso le storie e i racconti di quel periodo hanno sempre indicazioni cronologiche piuttosto labili, generalmente legate al potente di turno (al tempo del re tale...) secondo un uso antichissimo tramandato dalle primissime epigrafi della storia delle civiltà.

In questo panorama, che Le Goff definì con felicissima intuizione “il tempo della chiesa”, la presenza nell'anno liturgico delle “feste mobili” legate ai cicli lunari poneva un problema piuttosto arduo per l'uomo comune: era soprattutto la determinazione dell'esatta data della Pasqua, la festa più importante per la cristianità (da cui dipendevano anche Ascensione e Pentecoste), ad essere particolarmente difficoltosa. In effetti, il dodicesimo giorno dopo il Natale ai primordi dell'era cristiana (IV sec.) era il giorno fissato per l'Annuntiatio Paschae festorumque mobilium; tecnicamente – essendo originariamente il sacramento del battesimo celebrato soltanto durante le festività dell'Epifania, della Pasqua e delle Pentecoste – si trattava anche di fornire ai catecumeni le date in cui si sarebbe celebrato il battesimo successivo.

“'Eπιφαίνω”, “rendere manifesto” da cui “Epifania”, era in realtà soprattutto questo, e il fatto che quelli che sono poi diventati i “protagonisti” della festa (prima della definitiva affermazione della “trucidissima” Befana, anch'essa tuttavia di origini assai antiche) fossero tre “Magi” esperti di calcoli astronomici è una memoria di un'epoca in cui la percezione dello scorrere del tempo era molto diversa dalla nostra e i giorni, più che succedersi meccanicamente come ruote di un ingranaggio, si richiamavano tra di loro in un groviglio di rimandi simbolici che per noi è difficile dipanare.

Perché, per la verità, i nostri tre re Magi sono personaggi abbastanza ardui da decifrare; innanzitutto perché non è affatto chiaro se fossero tre: l'unica fonte canonica che ne parla (Mt 2,1) recita In diebus Herodis regis ecce magi ab oriente venerunt Hierosolymam senza specificare quanti fossero (e nemmeno – tra l'altro – quando arrivarono, ricorrendo alla generica indicazione “Al tempo di re Erode”); si può dedurre che fossero tre perché tre erano i doni che portavano (oro, incenso e mirra), ma non si dice affatto che fossero re.

Per adesso non è il caso di ripercorrere le complicate vicissitudini riguardanti questi personaggi che hanno finito per diventare simboli “universali” del modo medievale, personificando di volta in volta nel loro terzetto tutte le variopinte caratteristiche dell'umanità (dalle differenze geografiche a quelle generazionali), ma vale la pena ricordare che la festività della “Pasquetta” intesa “alla genovese” si concretizza in due meravigliosi capolavori che è possibile exsplorare: la sovraporta gaginesca di Via Orefici e il trittico di Joos Van Cleve in San Donato. Storie nascoste tutte da raccontare…

 


  • aprile 2019
  • marzo 2019
  • febbraio 2019
  • gennaio 2019
  • ottobre 2018
  • agosto 2018
  • maggio 2018
  • aprile 2018
  • febbraio 2018
  • gennaio 2018
  • dicembre 2017
  • novembre 2017
  • ottobre 2017
  • settembre 2017
  • luglio 2017
  • giugno 2017
  • maggio 2017
  • aprile 2016
  • marzo 2016
  • febbraio 2016
  • gennaio 2016
  • febbraio 2015
  • gennaio 2015
  • dicembre 2014
  • novembre 2014
  • ottobre 2014
  • settembre 2014
  • agosto 2014
  • luglio 2014
  • giugno 2014
  • maggio 2014