SACRO E PROFANO

Splendore del secolo d'oro dalla vita nei palazzi a quella nelle chiese: il più ricco barocco genovese si manifesta nella ridondanza di stucchi e ori, affreschi e marmi pregiati. I nobili che sfoggiavano la loro ricchezza nelle sontuose dimore, altrettanto facevano nelle chiese, mescolando abilmente sacro e intenti profani. Altissime volte da cui ci parlano storie di santi, statue incantevoli nella purezza del marmo, ma anche la vita dei committenti, nella loro ambiguità del tutto umana. 

 

PERCORSO: PIAZZA SAN LORENZO -  PIAZZA DELL'ANNUNZIATA




Prenota ora